Servizi correlati:

Marketing virale
SEO

SOCIAL NETWORK:

LA QUALITà CONTA PIù DELLA QUANTITà

CAROUSEL ADv ENTRO IL 2015

Pubblicità o abbonamento? L'eterna insoddisfazione dell'utente

18 Agosto 2015

24 Agosto 2015

8 Settembre 2015

Continua a leggere

Continua a leggere

Continua a leggere

Continua a leggere

Continua a leggere

Continua a leggere

Continua a leggere

Continua a leggere

Continua a leggere

Continua a leggere

A che serve avere 10mila o 100 mila fans se questi poi non interagiscono con i contenuti?

Inizia il conto alla rovescia, anche se la data di partenza non è ancora stata comunicata, per avviare attività di ADV anche su Instagram in Italia.

Pubblicità o pagamento? Quando una APP deve sopravvivere

Non lo si ripete mai abbastanza, nonostante la mole di articoli scritti sull'argomento all'interno del web.

Avere 100 mila fans in una pagina Facebook senza interazioni, è come urlare in mezzo ad una piazza gremita e non essere ascoltati.

È uno degli errori in cui spesso incappano le aziende che gestiscono i Social Network da sole, senza avere collaboratori preparati. Comprano “tot” like ad un certo prezzo, scrivono contenuti, nessuno li legge e finisce sempre alla stessa maniera: “Facebook (o altri canali social) è inutile”.

Il tam tam sul web è iniziato già a marzo, ma ora sembra essere ufficiale: entro il 2015 le aziende italiane potranno promuoversi all'interno di questo social network.

I brand ora potranno raccontarsi con una storia in sequenza, in pratica una racconto per immagini che dovrà essere studiato per avere un buon tasso di conversione.

L’incubo del pagamento o della pubblicità torna in questi giorni in auge. Da un lato con il post sponsorizzato di Instagram e dall’altro con l’isteria di massa del “WhatsApp” a pagamento, con un messaggio che invita (tipo catena di Sant’Antonio) a condividere il testo per dimostrare di “essere utenti attivi” ed evitare, quindi, di rinviare il possibile pagamento dell’App.

FACEBOOK REACTIONS:

DIMENTICATE IL SOLITO MI PIACE

Un anno di cambiamenti per la Total Digital Audience, come si è evoluto il panorama dal 2014 al 2015

Come annunciato da Mark Zuckerberg, da qualche giorno in Spagna e Irlanda gli utenti del Social Network possono scegliere di reagire ai post in sei nuovi modi: il classico “Mi piace” è stato infatti affiancato da “Love”, “haha”, “yay”, “wow”, “sad” e “angry”. Il test nei due paesi europei servirà a migliorare la funzione sulla base dei primi feedback, nell’ottica di implementarla poi su scala globale.

Novità dal mondo Facebook: il “Mi piace” si fa in quattro, anzi, in sette.

12 Ottobre 2015

19 Novembre 2015

A settembre 2015 la Total Digital Audience era rappresentata da 28,8 milioni di utenti, un aumento dell’1% rispetto al 2014 (28,8 milioni).

 

L’inarrestabile ascesa del mobile (in crescita dell’11% sul 2014) determina il progressivo calo delle preferenze per il PC (-1,5%).

 

Il mondo Digital è nelle mani dei Millennials, oltre il 60% dei giovani (18-34 anni) sono online da device mobile.

Lo “sviluppo” del mobile commerce nell’era del digitale: smartphone per navigare ma pc per fare acquisti

L'INARRESTABILE CRESCITA DEI DEVICE MOBILE E I SUOI EFFETTI SULLA TOTAL DIGITAL AUDIENCE

Il potere delle conversazioni - come scegliere e utilizzare l'instant messaging per il marketing

#WHITENOWEFFECT: LA CAMPAGNA WEB "WHITE NOW EFFECT" DI MENTADENT

GAMIFICATION: UN'AVVINCENTE STRATEGIA DI BRAND LOYALTY

SNAPCHAT: NON SOLO SOCIAL PER ADOLESCENTI

14 Dicembre 2015

3 Marzo 2016

12 Aprile 2016

10 Maggio 2016

19 Maggio 2016

Nonostante il tasso di coloro che usano lo smartphone per navigare su internet sia in crescita, molti degli utenti intervistati dichiarano di  preferire il pc per effettuare gli acquisti online in quanto strumento percepito come maggiormente sicuro.

Nonostante il tasso di coloro che usano lo smartphone per navigare su internet sia in crescita, molti degli utenti intervistati dichiarano di  preferire il pc per effettuare gli acquisti online in quanto strumento percepito come maggiormente sicuro.

Qual è il modo più veloce che conosci per far arrivare un messaggio? La risposta oggi è Whatsapp, Messanger, Telegram, We Chat. Ovvero un'app di messaggistica istantanea,  il cui tempo di risposta medio si aggira attorno a una manciata di secondi.

Come costruire un’opinione (più) positiva del tuo brand? Lasciando che siano gli altri a parlarne. Le aziende hanno infatti iniziato a fare largo uso nelle proprie brand strategy di persone con caratteristiche specifiche e personali (blogger, instagrammer, ecc.) capaci di influenzare un determinato target, generando un vero e proprio passaparola di contenuti e valori.

Vi siete mai chiesti come sia possibile coinvolgere emotivamente gli utenti per  rafforzarne la brand loyalty in modo divertente e giocoso, raccogliendo al contempo il maggior numero di informazioni riguardanti le loro preferenze, gusti e stili di vita?

Il crescente interesse verso Snapchat in questi ultimi mesi non è casuale, infatti questo nuovo sistema, che combina elementi di messaggistica e di social network, si sta diffondendo molto rapidamente in tutto il mondo, insieme alla tendenza ad abbandonare i principali social di riferimento (Facebook in particolare).

per gamification si intende una strategia di marketing che intende creare una relazione duratura verso il brand per gamification si intende una strategia di marketing che intende creare una relazione duratura verso il brand

Continua a leggere

Un anno di soddisfazioni, tra crescita e formazione

27 ottobre 2014

Una nuova veste grafica, un nuovo logo ed un sito ancora più ampio ma gli obiettivi rimangono sempre gli stessi.

Da quando abbiamo iniziato questa avventura, solo un anno fa, sono cambiate molte cose. Da un progetto comune di freelance per offrire un unico interlocutore nel settore della comunicazione, siamo diventati un'azienda strutturata, con una rete di professionisti ancora più ampia.

 

Una crescita continua, grazie ai traguardi raggiunti con i nostri clienti che sono stati i primi promotori della nostra realtà, facendo semplicemente passaparola.

Continua a leggere

Viral Idea Project Srl - P.IVA|CF: 08573650960 - REA: MI-2034769

Sede operativa: Via Vincenzo Bellini, 29 - 20095 Cusano Milanino (Milano)

Ufficio: +39 02 255 440 90 | Cell.: +39 327 008 34 81 - +39 335 61 58 128

Mail: info@viralideaproject.com - admin@viralideaproject.com

Privacy Policy